Da maglietta (dismessa) a berretto!



Erano almeno 2 anni che volevo provarci; l'idea di trasformare qualcosa in qualcos'altro per dargli nuova vita mi stimola moltissimo. Ed il web è pieno di progetti di questo tipo, che io considero una "figata pazzesca" ma, per quel che mi riguarda, mi fermavano almeno due cose: - trovare la maglietta giusta sulla quale fare l'esperimento di incerta riuscita - ed il non sapere cucire a macchina (cosuccia di non poca importanza).
E finalmente è arrivato il momento per provarci, perchè almeno la prima cosa è stata risolta.

Difatti, mentre smistavo la roba di Alessio da mandare al nuovo cuginetto in arrivo, ho trovato questa maglietta dal tessuto carino, a righine e con la giusta elasticità, che si adattava benissimo al progetto che avevo in mente e ad essere trasformata in qualcos'altro. 
Me la sono subito immaginata con un tocco di colore sul di dietro. Giallo, manco a dirlo! Non esistono altri colori per lui ed in questo caso il giallo ci sta proprio bene! ;-)
Ho preso un berretto di Alessio, del quale ero certa che andasse bene la circonferenza, ed il giornalino delle offerte del supermercato (sì, proprio quello! Ma quanto siamo riciclosi?) ed ho iniziato a fare il cartamodello, aggiustando la forma del berretto come lo volevo. Doveva venire un berretto con la punta che ricadesse all'indietro.

Ecco fatto, cartamodello pronto!
Mi sono fatta il segno della croce ed ho iniziato a tagliare. Taglio non proprio perfetto, ma con la cucitura non si sarebbe notato.
Ho rigirato le due parti, le ho fatte combaciare bene ed ho messo gli spilli.

Bene. E adesso avrei dovuto prendere la mia macchina da cucire, presa anni fa con i punti (se l'avessi comprata, l'avrei scelta di certo diversa!), ma con la quale non ho mai avuto molto feeling, e cucire in quattro e quattr'otto il nuovo berretto.
Ed invece quel giorno non ho avuto la forza di superare il mio timore reverenziale verso cotanto aggeggio ed ho cominciato a cucire a mano. Sì, a mano! Avete capito bene. Ci ho messo un intero pomeriggio di pioggia, ma ce l'ho fatta, ripassando più e più volte e facendo una cucitura a prova del più paziente "scucitore" di questa terra.
Quanto tempo ci avrei messo a cucirla a macchina, se solo avessi saputo farlo?
Persino Alessio, vedendomi sbuffare più e più volte, mentre cucivo per lui quella figata di berretto trasformista, ha capito che quello che stavo facendo sarebbe stato meglio farlo in modo diverso. E zitto zitto è andato di là ed è rispuntato nella stanza spingendo lo scatolone della macchina per cucire, dicendomi: "ma mamma, ma perchè non lo cuci con questa?".
Gli ho risposto che era difficile da usare e lui, molto candidamente ha ribattuto: "mamma, non è difficile. Sei tu che non la sai usare!"


Morale della favola?
Non ho mandato giù la sua frase, che mi ha risvegliato l'orgoglio di mamma. Non potevo fare 'sta figuraccia con mio figlio e...
... insomma, l'altro pomeriggio mi ci sono messa e.... udite udite: HO IMPARATO A METTERE I FILI NELLA MACCHINA PER CUCIRE!
Beh, almeno il ghiaccio è stato rotto!
Spero che non passino altri anni per avere qualche altro passo avanti. ;-)

Intanto però ho anche imparato come si fa una nappina di lana! Dettaglio per il berretto da non sottovalutare! Ehehehe! ;-)


Tutte le foto sono soggette a copyright. Non permetto la loro riproduzione per alcun motivo. 

Link a questo post: 

28 commenti:

isabella ha detto...

...anch'io ho preso la macchina coi punti: la mia funziona bene fidati!!!

isabella ha detto...

P.s.: bello il cappellino!!!!

Claudia Dall'Agata ha detto...

Ottimo progetto e ottima realizzazione! E poi con un modello così... se gli mettevi uno straccio in testa era bello lo stesso!! La mia proposta è che mi vieni a trovare un giorno, dalla mattina alla sera, e torni che la macchina da cucire non ha più segreti!! Ci stai?
pensaci...

un abbraccio forte forte
Claudia

Pia ha detto...

Bellissimo il tuo berretto e complimenti per averlo portato a termine nonostante tutto! Il tocco della nappina è veramente il particolare che fa la differenza. Quanto alla macchina, il ghiaccio ormai è rotto, adesso la strada è tutta i discesa!

Laura najma ha detto...

Bellissimo e ben fatto!
Mi piace moltissimo il tessuto della magliettina che hai riciclato e anche il colore giallo della nappina si abbina alla perfezione!
Vedrai che quando avrai "fatto amicizia" cona la tua macchina da cucire, trascorrerete molti momenti creativi insieme!!!
Buona giornata!

nonnAnna ha detto...

Bellissimo il risultato!!!
Dalle foto si vede che il tuo dolce modello ha apprezzato molto il tuo capolavoro ;-)
Tante serene e gioiose giornate creative
nonnAnna

moni ha detto...

per essere alle prime armi... bravissima! Il risultato ti ha sicuramente ripagato.. vero?
Un bacio

RobyGiup ha detto...

Un hurrà per Clara che cuce a macchina!!! Ormai hai rotto il ghiaccio, ora il segreto è cucire, cucire e ancora cucire: l'esperienza è la migliore maestra! Prendi un vecchio strofinaccio o qualche avanzo di stoffa (magari di questa maglietta, anche se iniziare dai tessuti elasticizzati non è esattamente il massimo) e provaci, vedrai che più cucirai e più ti sembrerà facile.
Quanto mi piace il dettaglio della nappina gialla! :)

serena (io imparo con la felicità) ha detto...

stupendo, ci voglio provare pur'io! a mano!!

Chiara Setti ha detto...

Bellissimo il berretto e bellissimo il tuo bimbo!! un bacione

Luca Monica ha detto...

Ma va...scommetto che nel giro di qualche giorno la tua macchina da cucire non avrà più segreti per te...tutto sta ad iniziare...sei troppo brava in tutto per non riuscire a domare una piccola macchina da cucire!!! Coraggio...vai avanti!!!! Fantastica l'idea del berrettino...ed ora mi tocca cercare tre magliette adatte!!!!!!!

Un abbraccio
monica

Sharon ha detto...

Che faccino felice il tuo bimbo col suo berretto nuovo sotto al timido sole di febbraio...
Un abbraccio grande!
Sharon

Sara L'arcobaleno di Sara ha detto...

Clara, che bello il cappello e bella l'idea del riciclo...ma il tuo bimbo...è MERAVIGLIOSO!!!! uno spettacolo!!!
e poi ti spinge anche ad imparare cose nuove!!!
un abbraccio
Sara

kate cc ha detto...

hai visto però con che orgoglio Alessio indossa il suo cappellino stupendissimo con il pennacchio giallo?! i suoi sorrisi ti havranno di certo riappagata, no?

Casale Versa ha detto...

Quanto sei bella tu, mamma Clara e quanto è bello il tuo bambino con questa tua creazione!! a breve, prometto ti vengo a trovare! Un grande abbracccio!

clara ha detto...

@Isabella: sì, di funzionare funziona, però mi sembra più difficile delle altre... a voglia che dicono che funzionano tutte con lo stesso sistema. Ho guardato i video su Youtube, per imparare, e mi sembrano tutte diverse dalla mia. Bohhhh, magari fra un po' capisco come si fa!
@Claudia: grazie Clodina per i complimenti, anche da parte di Alessio e grazie per la tua proposta che, credimi, prenderei al volo! Guarda che rischi sul serio che mi vedi spuntare! Ma quando? Durante la settimana si lavora e nel w-end non vorrei toglierti un giorno per stare con la tua famiglia. Per me andrebbe comunque benissimo. Non sai quanto mi ci vorrebbe qualcuno che mi apra nuovi orizzonti ed è una vota che vorrei fare alcune cose!
@Pia: grazie Pia, tu sì che sei una maga nel cucito e le mie difficoltà ti sembreranno bazzecole! Chissà se arriverò anch'io a fare un po' di ricamo-cucito creativo, come hai fatto vedere ultimamente!
@Laura: grazie, mi fa piacere che ti siano piaciuti! Spero davvero di fare amicizia, come dici tu! Quell'aggeggio mi incute un po' di ansia! ;-)
@Anna: grazie! Sì dai, ha apprezzato ed ha partecipato mentre glielo cucivo! Tanta creatività anche a te!
@Moni: grazie! Sì, sono stata molto contenta!
@Roberta: grazie mille per il tuo incitamento! Quanto vorrei essere brava come te!
@Serena: ahahaha! Pure tu, a mano?
E' palloso ma si può fare! Fammi sapere! ;-)
@Chiara: grazie mille!
@Monica: grazie, sei sempre troppo carina ma anche troppo fiduciosa nelle mi risorse! Mah, spero tu abbia ragione! Certo che per te, farne tre, è un po' più complicata la faccenda! ;-)
@Sharon: grazie! Sì, che bello. Ci voleva un pochino di sole in questi giorni. Peccato duri così poco! A presto!
@Sara: grazie! In effetti quella sua frase: "non è difficile, sei tu che non la sai usare" (giusto che ha detto così!), ma ha dato un po' da pensare... ahahaha!
@Kate: grazie! Ma certo, i sorrisi dei nostri cucciolotti rendono sempre tutto più bello!
@Valeria: la mia dolce Vallina! Come farei senza di te? Ti aspetto!

francesca rossi ha detto...

no... dai!!! tu che non sia usare la macchina da cucire?!? non ci credo!!
Guarda, perdici un pomeriggio (più o meno quello che serviva per cucire quella figata di cappello), e impara: se ce la posso fare io ce la possono fare tutti!!! e pensa poi a quello che potresti farci!!! :-D

clara ha detto...

@Francesca: grazie dell'incoraggiamento, ma non lo vedo così semplice... boh, forse sarà la mia macchina, forse sarò io... non lo so. Intanto, come ho detto, un po' mi ci sono messa ed ho imparato ad infilare i due fili. Già qualcosa, ma mi sembra tutto un po' lungo! Ci vorrebbe una di voi qui all'occorrenza, che mi dia una mano! ;-)

Kid's Modulor ha detto...

hehehe... bello il berreto, la celta del tessuto mi sembra giustissima, ... ma sai che anch'io ho lo stesso timore reverenziale per la macchina da cucire?... il peggio è che l'ho sempre desiderata... ma mi sembra una cosa difficilissima infilare quel filo!, già che tu ci sia riuscita credo sia un ottimo passo... Comunque dovrei iniziare per comprarla... chi sa... prima o poi!

ElenaTerenzi ha detto...

Clara quel berretto è bellissimo, un po' da gnomo come piacciono a me! E il fatto di averlo cucito a mano denota con quanto amore lo hai realizzato. Certo, a macchina avresti fatto prima, ma non era la stessa cosa. Prendi uno straccio e prova comunque, vedrai che non è difficile! Baci

Mamma Che Vita ha detto...

Idea favolosa e il berretto ancor di più! ti rubo assolutamente l'idea per tutte quelle maglie che mi toccherà buttare dopo averle rovinate del tutto con la seconda gravidanza. Ne farò uno per ogni componente della famiglia, cane compreso!! :*

clara ha detto...

@Adriana: grazie Adriana! ah guarda, spero di superare 'sto tabù; sono anni che ce l'ho e lo devo superare prima o poi. Dai, provaci anche tu!
@Elena: grazie Elena, mi ci vorrebbe un po' della tua bravura per cucire, comunque ci proverò!
@Giada: grazie Giada! Ahahaha, quello per il cane lo voglio vedere! ;-) E poi tu sei avvantaggiata, perchè già cuci benissimo!

Mamma Che Vita ha detto...

Ciao Cla! il tuo post mi è piaciuto così tanto che ho voluto inserirlo nella top 3 dei post più belli letti la settimana scorsa. Ti incollo il link del mio post
http://www.mammachevita.it/2014/02/top-of-post-1-17-febbraio-2014.html
Un bacione

koko pi ha detto...

Ma che meraviglia! Con i bimbi che cresco ho tantissime magliette ormai troppo piccole in esubero ed altrettanti berrettini da acquistare! Questa è un'idea davvero geniale!
Arrivo dal blog di mamma che vita: piacere di averti conosciuta!!

clara ha detto...

@Giada: ma che carina!!! Grazie mille, mi fa molto piacere! :-D
@Koko pi: grazie, sono molto contenta se ti sarà utile questo post. Piacere mio e benvenuta da queste parti!

Semplicementedani ha detto...

Che bello il tuo cucciolo! E complimenti per l'idea riciclosa! Dani

Irene V. ha detto...

Forza, che ce la fai!!! Mi unisco al coro di incoraggiamenti, visto che questo berretto è davvero carino... Dai, tira fuori la macchina da cucire!!!

PS: Vuoi pinnare con me? Ho una group board su Pinterest tutta sul refashion, e anche una Community su G+, se ti va... fammi sapere <3
MammaNene @ SergerPepper.com

clara ha detto...

@Dani: grazie mille Dani!
@Irene: grazie Irene, devo assolutamente trovare il tempo di seguire il tuo interessante tutorial! E cercherò anche di trovare il tempo per pinnare. Non sapevo della tua board, grazie dell'info, ti vengo a trovare presto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...